Pedalando nell’area vacanze Gitschberg-Jochtal

In bici a Maranza e dintorni

La regione delle malghe Gitschberg-Jochtal è una vera mecca per gli amanti della bici e propone itinerari per tutte le esigenze: dai percorsi facili adatti a tutta la famiglia ai tour più impegnativi per i più allenati. L’articolata rete di piste e sentieri ciclabili permette di conoscere gli angoli più belli dell’Alto Adige vivendoli da vicino.

I sentieri per mountain bike attraverso i boschi portano di malga in malga, come ad esempio al rifugio Wieser o a malga Fane. E dopo una pausa rifocillante in una delle numerose baite gestite ci si gode la discesa a Rio Pusteria lungo i trail per downhill più entusiasmanti.

bsc0406.jpg
mb-testival-stratmann-8343.jpg

Per una passeggiata più tranquilla si possono scegliere le piste del fondovalle come ad esempio la ciclabile della Val Pusteria. Senza dislivelli importanti questo piacevole itinerario porta da Rio Pusteria fino a Lienz nel Tirolo Orientale. Il primo tratto fino a Brunico lungo 25 km collega le diverse località della valle. Al ritorno si può prendere comodamente il treno.

Non avete con voi la vostra biciletta? Nessun problema: tra le nostre bici a noleggio trovate sicuramente quella più adatta alla vostra gita. 

brennerradroute_tvbeisacktal_alexfilz.jpg
bsc0600.jpg

Tour in bici attorno all’Hotel Ambet

Alla scoperta dell’Alto Adige su due ruote

Maranza si trova nelle immediate vicinanze delle più belle piste ciclabili della regione: la ciclabile della Val Pusteria da Rio Pusteria a Lienz, la ciclabile della Valle Isarco dal Brennero a Bolzano e la ciclabile della Drava da Dobbiaco alla Slovenia. Ma anche per i patiti della mountain bike non c’è che l’imbarazzo della scelta tra i numerosi sentieri e le strade forestali. 

Per i più allenati c’è ad esempio il tour che da Maranza porta al rifugio Moser a quota 1.800 m. Da qui si prosegue alla conquista del Piccolo Monte Cuzzo per poi affrontare la discesa al rifugio Pichler o Bacher. Altri itinerari appaganti portano al celebre belvedere Stoanamandl a 2.100 m di quota o al rifugio Bressanone nel cuore dei Monti di Fundres.